Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

ferrovia-internazionale.com
GCF News

Suite Rapide: in Auvergne 3 “CANTIERI RAPIDI” in 4 mesi per rinnovare 2 linee con SNCF, circa 70 chilometri di ferrovia francese

Tre i cantieri programmati per operare su diverse tratte di due importanti linee ferroviarie, la 905.000 Lyon – Marseille e la 908 000 Valence - Moirans. Ad aprire i lavori della “fabbrica mobile” di GCF - Transalp Renouvellement, lunedì 1 agosto, il treno di rinnovamento a rendimento elevato Matisa P95.

Suite Rapide: in Auvergne 3 “CANTIERI RAPIDI” in 4 mesi per rinnovare 2 linee con SNCF, circa 70 chilometri di ferrovia francese

Nel primo dei tre cantieri, lungo la tratta Grenoble - Saint Egrèves della linea 905.000, sta provvedendo a sostituire completamente rotaie e traverse per una lunghezza di circa 10 chilometri mentre, seguendo “a ruota”, la risanatrice Matisa C752C opererà al risanamento anche della massicciata per un segmento ferroviario di circa 3 chilometri.

I lavori, di notte, interesseranno entrambi i binari della Grenoble - Saint Egrèves, coinvolgendo un’estensione di circa 3,5 chilometri del binario 1 (dal progressivo 125+018 al 128+670) e di circa 10 chilometri e mezzo per quanto riguarda il binario 2 (tra il PK 118+419 e il PK 1128+963).

Doppio cantiere Suite Rapide, invece, per il rinnovamento della 908.000 Valence - Moirans, nei Dipartimenti della Drôme e dell’Isère, linea caratterizzata da una piattaforma ferroviaria che alterna tratti di binario unico a tratti di doppio binario. Qui, lungo la tratta Saint Paul Les Romans - Moirans, Suite Rapide consegnerà 12,542 km di linea con traverse e rotaie nuove e 26,952 km di linea lungo la quale sarà completamente rinnovata anche la massicciata. Rinnovamento integrale per l’intera estensione, invece, per il terzo cantiere che, lungo la tratta Valence - Saint Hilaire-Saint Nazaire, provvederà a restituire a SNCF 17,350 km di linea con massicciata, rotaie e traversine rimesse a nuovo.

Analoghe le caratteristiche tecniche ed ambientali delle linee “in cura” da parte di Suite Rapide. Entrambe (la 905.000 e la 908.000) elettrificate a 25.000V e con velocità massima consentita di 160 km/h attraversano la Regione Auvergne Rhône-Alpes (la seconda regione francese per importanza in termini di PIL), con tracciati che incrociano numerosi centri abitati e, di conseguenza, risultano intersecati da altrettante stazioni e da una miriade di passaggi a livello, molti sprovvisti di commutatore di bloccaggio.

All’uopo il Piano per la Sicurezza e la Protezione della Salute ha previsto codici operativi e di condotta per minimizzare l’impatto sui viaggiatori dei lavori nelle stazioni, lungo le banchine passeggeri, e per prevenire ogni rischio in prossimità dei passaggi a livello.

Analogamente misure cogenti e ulteriori di mitigazione del rischio sono state previste per le operazioni di rinnovamento ferroviario che interessano le molte aree industriali e produttive considerate “siti Seveso” per la pericolosità delle materie lavorate (presenti, soprattutto, nei dintorni di Valence e di Grenoble), e per le lavorazioni che saranno effettuate in prossimità delle zone di protezione stabilite attorno a bacini di captazione dell’acqua (sono cinque lungo le tratte del cantiere Suite Rapide) e all’interno delle aree naturali considerate Zone Naturali di Interesse Ecologico, Faunistico e Floreale (Zone ZNIEFF).

A Portes-Les-Valence, Saint Martin le Vinoux e a Ternay i tre i piazzali per la sosta e la manutenzione delle maggiori macchine operatrici ad alta efficienza impiegati da Suite Rapide nonché per lo stoccaggio dei materiali nuovi e di risulta impiegati nel rinnovamento ferroviario. Aree di sosta ulteriori, per la manutenzione dei mezzi ferroviari “minori” sono state attrezzate, infine, a Tullins, Romans, Saint Marcellin, Buisserate.

La conclusione dei lavori dei tre cantieri Suite Rapide è prevista per inizio dicembre.
Intanto, a nord, nella regione dell’dell'Île-de-France, una seconda risanatrice Matisa C 75 di GCF-Transalp, prosegue le lavorazioni nel cantiere ETF che interessa la tratta compresa tra le stazioni di di Bretigny-sur-Orges e Etampes, lungo la linea 570.000 Paris-Bordeaux.

I lavori di risanamento ferroviario interessano il binario 2 di una piattaforma ad alto scorrimento che conta 4 binari e si svolgono in orario notturno senza interruzione della circolazione dei treni sul binario adiacente. In opera, al seguito della C75, anche una rincalzatrice Matisa B45. Obiettivo dei lavori: il trattamento di 18.536 mt di binario per poterlo riattivare alla circolazione s 80 km/h. La conclusione del cantiere è prevista per i primi di settembre.

www.generalecostruzioniferroviarie.com
 

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP